+39 0832 601223 discentes@artedo.it
Comunicare con Intelligenza Emotiva
comunicare con intelligenza emotiva
La strana magia del Cugino Pino
Il Management didattico: questioni e prospettive pedagogiche in Università
COMUNICARE con IE

Comunicare con Intelligenza Emotiva

7,9019,50

Luci, ombre, consapevolezza e fiducia nelle relazioni

Quando comunichiamo, condividiamo noi stessi con gli altri. Allo scambio concorrono le parole, i gesti, le emozioni, i valori, i talenti, le sfide, le difficoltà, i conflitti, i desideri che solo in parte appartengono alla superficie illuminata della nostra esistenza. Molto altro che trasmettiamo, spesso senza averne consapevolezza, viaggia lungo una via più bassa. Ma arriva a destinazione con la dirompenza delle onde di un mare in tempesta.
L’incontro con il mondo sommerso, abitato da emozioni e vissuti, è, allora, salvifico per sé e per le relazioni. Creatività e Intelligenza Emotiva spiegano come questo incontro possa avvenire e perché.

 


 

Pagine: 274
Autore: Stefano Centonze
ISBN: 978-88-94908-95-4
Edizioni Circolo Virtuoso

Clear Selection
-
+

Informazioni utili

Luci, ombre, consapevolezza e fiducia nelle relazioni

In una storia della tradizione popolare del Salento del dopoguerra, si racconta di un contadino che, durante le notti insonni, veniva tormentato dall’Uru, lo spiritello della casa. Un’ombra burlona che amava giocare e mettere alla prova la gente. Il suo divertimento era spaventare chi dubitava della sua esistenza, mentre esaudiva i desideri delle persone che accettavano di dialogarci.
Così, l’uomo, che viveva da sempre da solo, esausto e atterrito dal vedersi nel sonno quell’ombra opprimente sulla pancia, un bel giorno decise di cambiare casa.
Trasferiti i suoi poveri arredi al nuovo indirizzo, sul far della sera fu visto dal vicino uscire per andar via per sempre. Teneva in mano solo un paniere, di quelli che venivano usati per la vendemmia, con le ultime cose, coperte alla vista da una piccola tovaglia a quadretti rossi.
“Così te ne vai davvero?” Chiese il vicino, avvicinandosi per salutarlo.
“Eh, sì. Cambio casa e vita.” Rispose il contadino. “Non lo sopporto più”, disse, riferendosi all’Uru.
Così, lo spiritello, sentendosi chiamato in causa, spostò leggermente la tovaglietta e fece capolino dal paniere: “Sì, sì… Ce ne andiamo da qui”, replicò beffardo.

La storia, con la solita saggezza della cultura popolare, insegna che non si può fuggire dalle proprie ombre. E che quelle ombre fanno parte di noi. Bisogna, allora, imparare a riconoscerle e integrarle, perché da qui dipende il benessere e l’armonia della nostra vita e delle nostre relazioni.
Poiché, dunque, quando comunichiamo, condividiamo noi stessi con gli altri, allo scambio concorrono le parole, i gesti, le emozioni, i valori, i talenti, le sfide, le difficoltà, i conflitti, i desideri che solo in parte appartengono alla superficie illuminata della nostra esistenza. Molto altro che trasmettiamo, spesso senza averne consapevolezza, viaggia lungo una via più bassa. Ma arriva a destinazione con la dirompenza delle onde di un mare in tempesta.
L’incontro con il mondo sommerso, abitato da emozioni e vissuti, è, allora, salvifico per sé e per le relazioni. Creatività e Intelligenza Emotiva spiegano come questo incontro possa avvenire e perché.

L’Autore

Stefano Centonze, leccese, è formatore, artiterapeuta specializzato in musicoterapia, esperto nella conduzione dei gruppi, i deatore del Metodo Autobiografico Creativo con la Tecnica della Fiabazione. Ha formazione teatrale e cinematografica. Studioso dei processi comunicativi, del comportamento non verbale e del ruolo delle emozioni nelle relazioni, è autore di numerosi testi e percorsi di formazione per privati e imprese che spaziano dall’intelligenza emotiva alla crescita personale e professionale.

Informazioni aggiuntive

Formato Testo

Cartaceo, Ebook

Reviews

There are no reviews yet.

Only logged in customers who have purchased this product may leave a review.