+39 0832 601223 discentes@artedo.it
“La terra di mezzo” il nuovo lavoro di Simona Negro
Rivista di Arti Terapie e Neuroscienze / la terra di mezzo

“La terra di mezzo” il nuovo lavoro di Simona Negro

“La mente folle è come una caffettiera senza acqua che rischia di esplodere in qualunque momento, dove l’acqua che manca è proprio la comprensione di quello che succede dentro, quando al mattino ci si sveglia e si avverte un dolore forte, uno stato di confusione fino a quando non si prendono i farmaci e si schiarisce il pensiero. La prima volta che sono stato male ero
alle scuole superiori, non riuscivo a capire i logaritmi. Adesso ho imparato e forse tra vent’anni riuscirò a capire cosa è il limite”.

 

Il titolo “Terra di mezzo” rimanda contemporaneamente al contesto istituzionale in cui questa esperienza si è svolta (una struttura intermedia per pazienti psichiatrici), al setting di gruppo come luogo intermedio di elaborazione, che incrocia riabilitazione e psicoterapia, ma anche ai vissuti sperimentati nel contatto con pazienti gravi, con il mondo disorganizzato e delirante della psicosi e con quello appiattito e annebbiato delle patologie organiche.

La terra di mezzo. Un’esperienza di Psicoterapia di Gruppo in un Centro Diurno per pazienti psichiatrici” (Edizioni EAI)

Simona Negro, Psicologa, Psicoterapeuta, Gruppoanalista.
Dal 2005 lavora nell’ambito della riabilitazione psichiatrica.
Conduttrice di Gruppi Analitici Allargati, è interessata allo studio delle dinamiche psicosociali dei Large Group. Ha scritto, inoltre, alcuni articoli sulle radici filosofiche della psicologia nel mondo classico.

 

 

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.